COMUNICATO STAMPA – Omofobia. Gandolfi (IdV) “Che fine ha fatto il Consiglio Provinciale contro l’omofobia?”

Pubblicato: 3 agosto 2011 in Comunicati stampa, Notizie e politica
Tag:, , , , ,

COMUNICATO STAMPA

Omofobia e transfobia.

Gandolfi (Italia dei Valori): “Che fine ha fatto il Consiglio Provinciale contro l’omofobia e la transfobia? I capigruppo dovevano stabilire una data prima dell’estate, ma ormai tale ipotesi è svanita. Chiedo maggiore chiarezza e il rispetto degli impegni presi.

 

Accogliamo con favore le buone notizie che giungono dal Comune di Milano per quanto concerne il Registro delle unioni civili. Si tratta di un primo passo importante che farà recuperare terreno a Milano sul versante della civiltà, nell’ottica di una società aperta e in grado di garantire pari diritti a tutti i cittadini, senza bieche e ingiustificabili distinzioni basate sugli orientamenti sessuali.

E’ quanto afferma il consigliere di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi, che aggiunge:

Purtroppo dalla Provincia non arrivano buone notizie sul fronte della lotta contro l’omofobia. Non è un bel segnale il fatto che i capigruppo non abbiano mantenuto fede all’impegno di calendarizzare prima della pausa estiva un Consiglio Provinciale contro l’omofobia e la transfobia. La proposta era stata portata in Commissione Pari Opportunità per dare attuazione concreta alla mozione approvata il 17 gennaio (di cui Gandolfi era relatore) con cui la Provincia di Milano aderiva alla Giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia. La Commissione aveva approvato all’unanimità la proposta che si rifaceva all’esperienza positiva del Consiglio Provinciale monotematico contro la violenza alle donne tenutosi il 25 novembre 2010. I capigruppo dovevano stabilire una data, ma nonostante i ripetuti solleciti hanno continuato a rinviare la decisione fino a quando, di fatto, è saltata. Un brutto segnale a cui auspichiamo si voglia porre rimedio il prossimo anno organizzando per tempo una seduta di Consiglio Provinciale in concomitanza con la data del 17 maggio in cui ricorre la Giornata internazionale contro l’omofobia. I capigruppo devono mostrare maggiore attenzione e rispetto nei confronti degli impegni presi e delle proposte che nascono in modo condiviso nelle Commissioni. Altrimenti, se c’è qualche gruppo che è contrario, lo dica con chiarezza assumendosi la responsabilità politica di tale decisione.”

Conclude poi Gandolfi: “Sarebbe però estremamente grave se qualche gruppo politico si dichiarasse contrario ad una iniziativa sobria che ha lo scopo di approfondire i contenuti di un tema così importante e delicato come le violenze che vengono rivolte nei confronti di persone omosessuali o transessuali, dando l’opportunità ai rappresentanti delle loro associazioni di spiegare nei vari aspetti la problematica. Sarebbe come dire che tali violenze sono giustificate e questo è inaccettabile per qualsiasi società democratica e liberale. Di solito la condanna nei confronti delle violenze è unanime. Quelle originate da sentimenti discriminatori, in questo caso omofobi, sono particolarmente esecrabili e meritano di essere stigmatizzate con decisione, senza se e senza ma. O c’è qualche gruppo politico che si dichiara a favore delle violenze omofobe?

Milano, 3 agosto 2011

Gruppo consigliare Italia dei Valori Provincia di Milano

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...