COMUNICATO STAMPA – Piste ciclabili. Gandolfi (IdV) “Propongo al Comune di Milano di istituire gli ausiliari delle piste ciclabili”

Pubblicato: 29 settembre 2011 in Comunicati stampa, Notizie e politica
Tag:, ,

COMUNICATO STAMPA

 

Piste ciclabili

Gandolfi (Italia dei Valori): Constatato per esperienza diretta che le piste ciclabili di Milano sono invase da veicoli in sosta, propongo al Comune di Milano di istituire gli ausiliari delle piste ciclabili

 

Più che da consigliere provinciale, in questo caso parlo da ciclista che sogna una città diversa, non solo con una rete di percorsi ciclabili, ma con una cultura della ciclabilità.

E’ quanto afferma il consigliere di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi, durante il Consiglio di oggi.

Le piste ciclabili oggi esistenti a Milano – aggiunge Gandolfi  –, sia in sede propria che promiscua, oltre a essere scollegate tra loro, sono costantemente invase da auto o camioncini parcheggiati nel bel mezzo, che costringono i malcapitati ciclisti a pericolose deviazioni all’interno del traffico cittadino. Avevo sperato che la richiesta fatta a inizio mandato da parte dell’assessore Maran al Comandante dei Vigili per una maggiore attenzione nel garantire il rispetto delle ciclabili portasse ad una svolta, a “un vento nuovo”, come si usa dire da qualche mese. Poco o nulla è cambiato: le auto continuano ad invadere i tratti dei percorsi ciclabili non protetti da cordoli e di Vigili neanche l’ombra.”

“Vale la pena sottolineare ancora una volta – continua Gandolfi  – come la bici sia un mezzo di trasporto sano che regala benefici sia a chi la usa, sia agli altri, poiché non inquina, non crea traffico e, se si aumentassero le rastrelliere in città, non avrebbe neppure problemi di parcheggio. Non si tratta di un discorso filosofico, ma di fatti concreti: se un numero sempre maggiore di persone per spostarsi usassero la bici, oggi, in un fine settembre particolarmente caldo e con i riscaldamenti ancora spenti, non saremmo al settimo giorno oltre la soglia del PM10.”

Conclude poi Gandolfi: “Come si suol dire: a mali estremi, estremi rimedi. Ecco la proposta: creiamo gli “ausiliari delle piste ciclabili”, che abbiano il compito di perlustrare le vie cittadine in cui vi sono oggi le ciclabili per garantirne il rispetto e sanzionare gli eventuali trasgressori.

Per quanto riguarda il dibattito sul caschetto obbligatorio o meno per i ciclisti in città come Milano, penso che se un ciclista è saggio non ha bisogno di attendere che diventi obbligatorio. Se lo mette e parte per l’avventura quotidiana, nella speranza di poter tornare a casa intero alla sera, quando, oltre al caschetto indosserà indumenti catarifrangenti e avrà acceso le luci sulla bici per essere maggiormente visibile e quindi più sicuro.

Milano, 29 settembre 2011

Gruppo consigliare Italia dei Valori Provincia di Milano

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...