Archivio per la categoria ‘Comunicati stampa’

Questa mattina andando al mercato per il solito confronto con i cittadini e informarli sulle proposte per Milano mi sono imbattuto in diversi tabelloni elettorali e non ho potuto fare a meno di notare delle evidenti AFFISSIONI ABUSIVE ovvero delle palesi invasioni degli spazi di altri partiti, in alcuni casi addirittura ad opera di chi è semplicemente candidato/a a livello di Municipio.

Non faccio nomi, anche perché ci sono agenti della Polizia Locale che stanno effettuando gli opportuni controlli, sanzionando i trasgressori, con la speranza che non vi siano sanatorie e che ciascuno paghi quello che deve.

Al fine di chiarire a tutti come funziona metto on line la documentazione che chiarisce le regole di come sono suddivisi gli spazi sui tabelloni per queste elezioni amministrative di Milano.

SpaziTabelloniAmministrativeMilano2016

Assegnazione Propaganda Diretta Sindaco Consiglio Comunale

Localita Tabelloni Propaganda Diretta Sindaco e Municipi

I cittadini possono constatare da soli chi rispetta le regole e gli spazi assegnati al partito che rappresentano e chi invece è avvezzo a operare al di fuori delle regole e in modo incivile. Ritengo opportuno sottolineare che le affissioni abusive sono anche all’origine di uno spreco di carta e di degrado del decoro urbano.

Invito tutti al rispetto delle regole, per amore della legalità ma anche del pluralismo democratico.

Luca Gandolfi – Italia dei Valori

 

N.B. Per quanto mi riguarda ribadisco quello che penso sui manifesti elettorali dei singoli candidati invitandovi alla lettura di quanto avevo scritto nel maggio 2006 e poi anche in un comunicato stampa del 27 gennaio 2012

Ovviamente questo è il mio umile e modesto pensiero a cui, anche in questa occasione, sono rimasto coerente.

Annunci

IMG_645011 maggio 2016, una data importante. Ora anche l’Italia ha una Legge sulle Unioni Civili. Certo non è la legge perfetta, ma almeno è un passo in avanti nella direzione della civiltà. Di passi ne rimangono altri da compiere … molti. Ma almeno, dopo anni di imbarazzante immobilismo sul tema, si è iniziato un cammino. Andiamo avanti.

Luca Gandolfi – Italia dei Valori

I diritti civili non possono e non devono mai essere oggetto di discriminazione nei confronti di nessuno, sono per loro stessa natura patrimonio di tutti gli esseri umani.

Così ha dichiarato Luca Gandolfi, già capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano e candidato in consiglio comunale con Italia dei Valori nella coalizione per il candidato sindaco Beppe Sala.

999627_673273589374009_1241808030_n-620x298.jpgIn passato, come gruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale, abbiamo fatto tutto quanto nelle nostre possibilità per portare avanti questo tema e sensibilizzare le persone, a partire da alcune mozioni fino ad un importante Convegno. – ricorda Gandolfi, che continua – Intendiamo proseguire su questa strada anche in Consiglio Comunale con i nostri futuri rappresentanti e di concerto con le altre forze politiche della coalizione per dare continuità al lavoro che su questo tema la Giunta Pisapia ha già svolto egregiamente.”

Conclude poi Gandolfi: “L’auspicio è che i diritti delle Famiglie Arcobaleno siano un tema in grado di trovare condivisione anche al di fuori delle forze politiche che oggi sostengono la candidatura di Beppe Sala sindaco.

Milano, 29 aprile 2016

Luca Gandolfi – Italia dei Valori

Qui di seguito un breve video girato durante la festa delle Famiglie Arcobaleno:

Luca Gandolfi (IdV) con le Famiglie Arcobaleno per i diritti civili – 30.4.2016

banner_PagMilano2016

IMG_6136Oggi pomeriggio, in via Costantino Baroni 47 nel cuore del quartiere Gratosoglio, è stata inaugurata la decima Casa dell’Acqua del Comune di Milano, la seconda nella Zona 5.

Questo è il primo erogatore proveniente dal sito dell’Esposizione Universale. Grazie a tecnologie innovative l’impianto consente a più utenti di fruire contemporaneamente del servizio attraverso 8 erogatori che possono distribuire fino a 7mila litri di  acqua refrigerata e frizzante al giorno.

Bene il Comune di Milano e la Zona 5 che oggi inaugurano una nuova Casa dell’Acqua. Il Comune di Milano dimostra con i fatti una politica di buon governo del territorio e in sintonia con lo spirito del referendum per l’acqua pubblica di qualche anno fa.” Ha dichiarato Luca Gandolfi, già capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano e ora candidato in consiglio comunale con Italia dei Valori, che prosegue “Una differenza notevole con la passata amministrazione provinciale di centrodestra. Ricordo che il 21 gennaio 2010 il Consiglio Provinciale di Milano aveva approvato all’unanimità una Mozione presentata dal sottoscritto e avente per oggetto ‘Promuovere e favorire la diffusione delle case dell’acqua nel territorio della Provincia di Milano’. Una mozione a cui poi avevano fatto seguito ben poche realizzazioni, tanto da indurci come gruppo dell’Italia dei Valori a presentare una interrogazione nel gennaio 2012 per chiedere quali risultati aveva prodotto quella mozione. Nessuna risposta era pervenuta, né scritta, né verbale, né tantomeno nei fatti.” 

Conclude poi Gandolfi: “La buona politica si fa su cose concrete. L’amministrazione comunale ha dimostrato una volta ancora di essere in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini. La grande partecipazione alla cerimonia di inaugurazione di oggi lo dimostra.”

IMG_6127Alcuni dati forniti dal Comune di Milano – Da quando sono stati inaugurati i primi impianti nel marzo 2013, sono stati 4.664.739 i litri di acqua prelevati, di cui 1.969.076 naturale e 2.695.076 gasata. Il primato va all’erogatore di via Morgagni, con 770.265 litri prelevati. Seguono quello di Largo Marinai d’Italia (680.214 litri), giardino di via Lessona (645.421 litri), Parco Chiesa Rossa (633.232), parco Nicolò Savarino (591.369), giardino Cassina de’ Pomm (605.584), via Menotti (404.253), Parco Mazzolari (330.367) e Parco delle Cave, inaugurata un mese fa (10.455 litri). Un successo che si traduce in un risparmio di 144.607 chilogrammi di C02 e 125.948 kg di Pet, la plastica con cui sono fabbricati bottiglie e bicchieri.Buona notizia anche per le tasche dei milanesi che, avendo prelevato complessivamente 4.664.739 litri fino ad oggi, hanno risparmiato almeno 900 mila euro (nell’ipotesi di un costo medio di 30 centesimi per 1,5 litri di acqua minerale di marca).

IMG_6112Nella serata di giovedì 21 aprile Luca Gandolfi – già capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano, ma anche ex consigliere di Zona 5 per un decennio – ha partecipato alla fiaccolata lungo le strade del quartiere Gratosoglio.

In questi anni il Gratosoglio Nord ha visto una importante riqualificazione attraverso il Contratto di Quartiere che ha portato a un recupero manutentivo atteso da anni. Ma, come dicevo fin da quando ero ancora consigliere di Zona 5 all’inizio dei lavori del CQ, non si può lasciare la parte Sud senza un intervento di analoga portata. È dovere politico e morale delle istituzioni aprire ora una seconda fase, un secondo Contratto di Quartiere, o comunque lo si voglia denominare, che vedaIMG_6103 un intervento anche su questa ulteriore porzione di territorio. Parliamo di interventi sui circa 50 stabili rimasti esclusi dal Contratto di Quartiere, dell’annoso problema della sistemazione delle strade, il risanamento dall’amianto, il risanamento di via Baroni come da progetto. Ulteriore punto che merita l’attenzione è la questione della minaccia di mobilità per quegli inquilini che non vogliono o non possono acquistare la loro abitazione. Per queste ragioni ho voluto manifestare la mia vicinanza ai cittadini del Gratosoglio e ho partecipato alla fiaccolata organizzata dal Sunia, dal Comitato di Quartiere e dallo SPI. Anche gli abitanti del Gratosoglio Sud meritano l’attenzione delle istituzioni.

Così ha dichiarato Luca Gandolfi, già capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano e candidato in consiglio comunale con Italia dei Valori.

Milano, 21 aprile 2016

Luca Gandolfi

Video della fiaccolata