Posts contrassegnato dai tag ‘ciclabilità’

COMUNICATO STAMPA

 

Mobilità ciclabile

Gandolfi (Italia dei Valori): Investire nelle infrastrutture necessarie è anche opportunità di crescita economica

 

I dati resi noti dalla Camera di Commercio di Milano ci dicono che la vendita di biciclette è in aumento con un fatturato di circa 20 milioni di euro in più rispetto al periodo precedente (gennaio-novembre 2010), così come è in crescita del 16,6 % l’export del Made in Italy in questo settore. Dati importanti e decisamente in controtendenza rispetto alla crisi che sta colpendo altri settori dell’economia e che impongono una riflessione sul tema, in particolare per quanto concerne la necessità e l’opportunità per le amministrazioni pubbliche di investire nelle infrastrutture necessarie alla mobilità ciclabile. Non più solo per garantire una mobilità ecosostenibile nelle nostre città, ma anche per aiutare uno dei settori sani e in crescita della nostra economia.

È quanto dichiarato dal capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi.

Vale inoltre la pena sottolineare – continua Gandolfi – come in questa crescita la Lombardia abbia un ruolo di primo piano con ben 133 imprese sulle 657 presenti in tutta Italia, di cui 30 a Milano città, che diventano 42 se prendiamo in considerazione l’intera provincia di Milano. Un settore che mostra con tutta evidenza di godere di ottima salute in un periodo di crisi generale dell’economia. Le amministrazioni locali hanno il dovere di leggere in chiave positiva questo segnale di profondo cambiamento delle abitudini dei cittadini che sempre più numerosi scelgono le due ruote ecologiche come mezzo per gli spostamenti quotidiani e non solo per il tempo libero nel week end. Di sicuro il caro benzina in questo ha svolto un ruolo fondamentale. Le amministrazioni pubbliche (comuni, province, regione) devono cogliere il segnale e fare la loro parte investendo nella creazione delle infrastrutture necessarie a sviluppare ulteriormente questo tipo di mobilità dolce estremamente utile anche nella risoluzione dell’annoso problema dell’inquinamento dell’aria che ci assilla da anni nei mesi invernali. Purtroppo c’è ancora troppa titubanza da parte degli enti locali nel considerare a pieno l’importanza e la necessità di investire in questo ambito. Eppure sarebbe un modo per offrire un ulteriore opportunità di crescita ad un settore sano della nostra economia. Comune, Provincia e Regione devono lavorare in un’ottica di infrastrutturazione del territorio non più autocentrica, ma che tenga in seria considerazione le esigenze della mobilità ciclistica (per altro meno onerosa). Serve una visione globale per creare un sistema di mobilità ecosostenibile tra i vari Comuni, tra l’hinterland e Milano, oltre a uno sviluppo della rete ciclabile all’interno della grande metropoli. A chiedercelo sono proprio i cittadini che in questo ultimo anno hanno dimostrato il desiderio di vivere la città in maniera diversa.

Conclude poi Gandolfi: “Per fare ripartire l’economia bisogna cogliere i segnali  positivi. Come Italia dei Valori chiederemo maggiore coraggio e decisione negli investimenti in questo settore che va considerato strategico sia per la mobilità, sia per le opportunità di crescita economica che offre.”

 

Milano, 7 maggio 2012

Gruppo Italia dei Valori del Consiglio Provinciale di Milano

Annunci

COMUNICATO STAMPA

 

Ciclabilità

Gandolfi (Italia dei Valori): Dopo l’e-book per i ciclisti, anche corsi nelle scuole

 

L’iniziativa promossa oggi dal Comune sulla sicurezza per i ciclisti è un primo passo importante nella direzione giusta.

Ha commentato il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi che, in sella alla sua bicicletta e con tanto di caschetto con luce lampeggiante, ha preso parte alla manifestazione.

Bisogna lavorare molto sulla sicurezza se si vuole incentivare davvero l’uso della bici, sarebbe bello che dopo l’e-book si organizzassero anche dei corsi nelle scuole, sensibilizzare i giovani verso una mobilità ecosostenibile è fondamentale se si vuole cambiare davvero questa città. Inoltre, anche l’impegno della Polizia Locale deve essere costante per evitare che gli automobilisti indisciplinati abbiano la meglio, per esempio parcheggiando sulle ciclabili.

 

Milano, 24 febbraio 2012

Gruppo Italia dei Valori del Consiglio Provinciale di Milano

COMUNICATO STAMPA

 

Mobilità ciclabile

Gandolfi (Italia dei Valori): Sicurezza per i ciclisti deve essere primo obiettivo di Comune e Provincia

 

Una mobilità ecosostenibile deve partire prima di tutto dalla tutela di chi sceglie di usare la bicicletta.

Ha dichiarato il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi.

Milano da questo punto di vista è molto indietro rispetto ad altre città europee. Le piste ciclabili sono ancora troppo poche, non tutte sono in sicurezza e spesso vengono ancora usate da automobilisti incivili come parcheggi per auto. L’amministrazione Pisapia ha programmi ambiziosi in merito che siamo certi saranno realizzati il prima possibile. Certo è che gli incidenti che vedono coinvolti i ciclisti sono ancora troppi. Pisapia ha aderito all’appello su Facebook “Salviamo i ciclisti”, gruppo che tra l’altro conta oltre 6mila iscritti, mi chiedo – continua Gandolfi – se l’assessore alla partita della Provincia di Milano De Nicola farà lo stesso, visto che fino ad oggi si è occupato di ciclabili solo con roboanti annunci ma nulla di concreto, se non con tagli di nastro relativi a progetti della passata amministrazione. Come Italia dei Valori abbiamo presentato diverse interrogazioni e mozioni sull’argomento e troppo spesso abbiamo ricevuto risposte approssimative e deludenti che non ci hanno affatto soddisfatto.

Conclude poi Gandolfi: “I primi a schierarsi in campo per la sicurezza dei ciclisti devono essere proprio le istituzioni: è un dovere sia politico che morale.

 

Milano, 21 febbraio 2012

Gruppo consigliare Italia dei Valori Provincia di Milano

COMUNICATO STAMPA

 

Bici rubate

Gandolfi (Italia dei Valori): Beffa che i cittadini debbano pagare il deposito

Ci fa piacere apprendere che il Comune di Milano, in collaborazione con la Polizia Locale, abbia deciso di pubblicare online le foto delle biciclette sequestrate, per fa sì che i cittadini possano riconoscerle.

E’ quanto afferma il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi.

Già in passato però – spiega Gandolfi –  in Consiglio Provinciale avevo posto l’attenzione su un problema pratico non da poco. Coloro che infatti vengono derubati, qualora anche riconoscessero la propria bicicletta e volessero recarsi a riprenderla, dovrebbero pagarne il deposito. La segnalazione mi era stata già fatta da un cittadino che si era trovato proprio in queste condizioni. Il personale di servizio al deposito di via Filippo Pallizzi aveva risposto che le spese per la giacenza sono a carico del proprietario e si aggirano sui trenta euro circa al giorno. Se si pensa che già dopo una settimana di giacenza il cittadino si troverebbe a dover pagare oltre duecento euro, è facile dedurre che in molti casi l’onere da sostenere sia maggiore del valore della stessa bici.

Conclude poi Gandolfi: “Mi auguro che dal 15 settembre, giorno in cui ho fatto la segnalazione in Consiglio Provinciale, la situazione sia stata posta all’attenzione degli uffici competenti e risolta. In caso contrario, non solo diventa inutile pubblicare le foto delle biciclette rubate, ma si rischia che i cittadini si sentano presi in giro.

Milano, 25 ottobre 2011

Gruppo consigliare Italia dei Valori Provincia di Milano

COMUNICATO STAMPA

 

Mobilità sostenibile

Gandolfi (Italia dei Valori): Incentivare l’uso dei veicoli elettrici, insieme alla ciclabilità, può far fare un salto di qualità a Milano.

Pisapia ha imboccato la strada giusta per quanto concerne la mobilità sostenibile.

E’ quanto afferma il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi, commentando le affermazioni del Sindaco che invita a puntare sul trasporto merci elettrico.

Aumentare il numero delle colonnine di ricarica per le vetture ad elettricità o ibride – spiega Gandolfi –  è di cruciale importanza per consentirne una diffusione maggiore. Sogno, in un futuro che potrebbe essere più vicino di quanto si pensi, una città in cui circolano piccole auto ad elettricità e biciclette.

Altrettanto importante è – aggiunge Gandolfi –  il lavoro di sensibilizzazione sul mondo del commercio e dei fornitori per far si che si usino sempre più mezzi ad elettricità.

Conclude poi Gandolfi: “Un altro versante estremamente importante nel quadro della mobilità ecosostenibile è quello della ciclabilità. Piste e corsie ciclabili, ma non solo; anche “strade amiche” con il limite di velocità ridotto a 30 km/h, bici-stazioni e parcheggi sicuri per le due ruote ecologiche, oltre a tutta un’altra serie di accorgimenti viabilistici, alcuni dei quali necessitano di modifiche al Codice della Strada su cui so che Maran ha iniziato a lavorare. Andiamo avanti così e dimostreremo anche ai più scettici che a Milano il vento sta davvero cambiando.

Milano, 24 ottobre 2011

Gruppo consigliare Italia dei Valori Provincia di Milano