Posts contrassegnato dai tag ‘comunicato stampa’

Città Metropolitane

Gandolfi (Italia dei Valori): Positiva unità d’intenti Pisapia-Nardella. Governo corregga la rotta

 

elezioni-urne-voto_zps00d7de99Positivo che l’incontro tra Pisapia e Nardella abbia fatto emergere intenti comuni. Le Città Metropolitane possono e devono diventare uno strumento prezioso per i cittadini e i territori, ma perché ciò accada, bisognerà apportare una serie di misure correttive al modello creato. Gli Statuti che le varie Città Metropolitane stanno ponendo in essere in questa fase non possono colmare tutte le lacune e gli errori di una legge partorita con troppa fretta. Funzioni chiare e certezza sulle risorse necessarie per operare sui territori al servizio della cittadinanza sono due aspetti fondamentali, ma tutto ciò non può prescindere da un coinvolgimento diretto del popolo sovrano per la scelta dei propri rappresentanti in questa nuova istituzione. Il modello di un ente di secondo livello in cui un’oligarchia di eletti sceglie al proprio interno chi deve rappresentare i cittadini è un insulto al concetto stesso di democrazia. Un’istituzione con compiti così importanti e ambiziosi deve godere della piena legittimazione che può derivare solo attraverso un voto a suffragio universale. La crisi della politica non deve indurre a restringere gli ambiti della partecipazione democratica, ma semmai ad ampliare le possibilità per i cittadini di incidere sul decision making in modo sempre più diretto.”

Ha dichiarato Luca Gandolfi, responsabile di Italia dei Valori della Citta Metropolitana di Milano.

 

Milano, 27 novembre 2014

Luca Gandolfi

Italia dei Valori – Responsabile IdV della Città Metropolitana di Milano

Annunci

Cambiago-Gessate SS11 e SP176

Gandolfi (IdV): “Mozione è passo nella giusta direzione”

Gessate_Sk_16146388_display“E’ stato fatto un grande lavoro in questi anni e in particolare negli ultimi mesi, come Gruppo abbiamo sottoscritto questo testo come frutto della mediazione tra le forze politiche”. – Ha dichiarato oggi il Capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi durante la discussione di un Ordine del Giorno per esprimere parere favorevole alla variante alla SS11 in comune di Gessate.

Conclude poi Gandolfi: “Sappiamo che riuscire a giungere a un equilibrio finale non è semplice. Abbiamo apprezzato che è stato accolto l’emendamento proposto dai consiglieri Gatti-Gandolfi-Mezzi volto a lasciare una finestra aperta a soluzione diverse da quelle previste nel testo stesso, qualora in futuro gli enti territoriali interessati individuino di comune accordo nuove soluzioni. In passato abbiamo presentato anche un’interrogazione con le nostre perplessità con lo scopo che si affrontasse la problematica cosa che oggi è avvenuta. E’ importante che nei prossimi mesi la Giunta e il Presidente, che saranno prorogati fino a dicembre, tengano ben a mente quanto espresso oggi dal Consiglio e che si impegnino a portare avanti questa strada facendosi garanti dell’indirizzo dato oggi dall’aula”.

Milano, 22 maggio 2014

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano

Molise-Calvairate

Gandolfi (Italia dei Valori): Comune ripristini legalità ovunque, senza se e senza ma.

 

zona_calvairateR400Quanto è accaduto ieri in via Ciceri Visconti angolo via Tommei non deve essere sottovalutato. Vanno analizzate tutte le ragioni che hanno fatto scaturire la rabbia degli abitanti delle case Aler del quartiere Molise-Calvairate.

Ha dichiarato il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi.16313462_MGTHUMB-INTERNA

È doveroso per chi amministra una città come Milano fare in modo che non si creino zone franche: la legalità deve trionfare ovunque, senza se e senza ma”

Conclude poi Gandolfi: “Non si tratta solo di intervenire sulle occupazioni abusive, ma anche di garantire la presenza costante sul territorio, a partire dai quartieri notoriamente più problematici. Non servono i militari. Basta affermare, da un lato, il concetto che quando qualcuno non rispetta la legge, in qualsiasi ambito, non resta impunito. E, dall’altro, porre in essere tutte le condizioni per riattivare le energie positive che sul territorio esistono.”

Milano, 20 maggio 2014

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano

OmoTransFobia

Gandolfi (IdV): “Chiesto minuto di silenzio per vittime omofobia e transfobia”

 

Un minuto di silenzio per rendere omaggio a tutte le vittime dell’omofobia e della transfobia“.

Lo ha chiesto il capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale, Luca Gandolfi, durante la seduta di oggi.

bandiera-interna-nuovaA gennaio del 2011 il Consiglio Provinciale ha approvato una mozione con cui la Provincia di Milano aderiva alla Giornata Internazionale contro l’Omofobia e la Transfobia. Un atto politico importante a cui avrebbe dovuto fare seguito una serie di iniziative volte a dare concretezza a quella adesione di principio. Purtroppo, così non è stato e dal 2011 ad oggi, nonostante le varie proposte poste sul tavolo, come quella di un Consiglio straordinario e monotematico sul problema, nulla è stato fatto. Avevo rinnovato la proposta ai stop-omo-transfobia-controcapigruppo nei mesi scorsi, ma anche quest’anno le forze politiche che governano la Provincia hanno preferito soprassedere e far finta di nulla. La Provincia di Milano terminerà il suo mandato tra poco più di un mese. Sarebbe molto grave finire l’ultimo mandato senza aver dato neppure un segnale coerente con l’adesione di qualche anno fa.”

Conclude poi Gandolfi: “Stiamo parlando di una ricorrenza a livello mondiale, promossa e condivisa anche dall’Unione Europea, che dal 2007 si celebra il 17 maggio di ogni anno. Un minuto
di silenzio nella seduta di Consiglio Provinciale più vicino alla data della ricorrenza mi pare un doveroso segno di rispetto e solidarietà nei confronti delle vittime di atti di omofobia e transfobia. Un segnale importante da dare contro ogni genere di discriminazione e coerente con l’adesione alla Giornata internazionale contro l’omotransfobia. Prendo atto con rammarico che la proposta di fare un minuto di silenzio non è stata accolta e che i Capigruppo riunitisi hanno deciso di rinviare la decisione alla prossima Conferenza dei Capigruppo di mercoledì prossimo.

Milano, 15 maggio 2014

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano

 

Expo

Gandolfi (Italia dei Valori): Grave che Governo non stringa maglie su controlli

 

expo_ban_cSbagliare è umano, perseverare è diabolico. Grave la scelta di non tornare sui passi appena fatti dal Governo che ha allargato, di fatto, le maglie dei controlli antimafia per Expo. I fatti di cronaca e la bufera giudiziaria che si è abbattuta su Expo avrebbero dovuto far capire che, semmai, le maglie dei controlli andavano strette maggiormente.

Expo deve andare avanti, ma è necessaria una maggiore attenzione da parte delle istituzioni per evitare ulteriori fenomeni di corruzione o di infiltrazioni mafiose.

Ha così dichiarato il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi.

 

Milano, 13 maggio 2014

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano