Posts contrassegnato dai tag ‘degrado’

Luca Gandolfi (Italia dei Valori) ospite a “Prima Serata” in diretta su TELENOVA canale 14 del digitale terrestre martedì 31 maggio 2016

Schermata 2016-06-01 alle 01.30.24

Video sintesi della trasmissione
Schermata 2016-06-01 alle 01.24.50Ospiti della puntata:
Luca GANDOLFI (Italia dei Valori)
Fabrizio DE PASQUALE (Forza Italia)
condotto da Jacopo Casoni

Argomenti trattati: maltempo a Milano, Seveso, case popolari, abusivismo, degrado, tasse locali, sicurezza, trasparenza e altro

Editing video della sintesi a cura di Luca Gandolfi

Luca Gandolfi (IdV) a “Prima Serata” su TELENOVA – 31.5.2016

Schermata 2016-06-01 alle 01.32.20

 

Annunci

Schermata 2016-05-18 alle 01.36.18

Il 17 maggio 2016 Luca Gandolfi (Italia dei Valori) è stato ospite della trasmissione “La voce di Reporter” condotta da Vladimiro Poggi in diretta su TeleReporter sul canale 13 e 513 del digitale terrestre.

Schermata 2016-05-18 alle 01.41.21Ospiti della puntata: Luca Gandolfi (IdV), Marco Osnato (FdI-AN), Silvia Sardone (FI) Enrico Marcora (Noi, Milano), Felice Besostri (AM)

Si è parlato di tasse, sicurezza, degrado, quartieri popolari e altro

Come d’abitudine ho preparato una sintesi video della partecipazione televisiva che è on line sul mio canale YouTube al seguente link:

Luca Gandolfi (IdV) a “La voce di Reporter” su TeleReporter – 17.5.2016

Oltre alla sintesi è on line anche un breve video di un momento caldo della trasmissione:

Gandolfi (IdV) vs Osnato (FdI-AN) sul degrado dei quartieri popolari – TeleReporter
Schermata 2016-05-18 alle 01.39.09

IMG_6112Nella serata di giovedì 21 aprile Luca Gandolfi – già capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano, ma anche ex consigliere di Zona 5 per un decennio – ha partecipato alla fiaccolata lungo le strade del quartiere Gratosoglio.

In questi anni il Gratosoglio Nord ha visto una importante riqualificazione attraverso il Contratto di Quartiere che ha portato a un recupero manutentivo atteso da anni. Ma, come dicevo fin da quando ero ancora consigliere di Zona 5 all’inizio dei lavori del CQ, non si può lasciare la parte Sud senza un intervento di analoga portata. È dovere politico e morale delle istituzioni aprire ora una seconda fase, un secondo Contratto di Quartiere, o comunque lo si voglia denominare, che vedaIMG_6103 un intervento anche su questa ulteriore porzione di territorio. Parliamo di interventi sui circa 50 stabili rimasti esclusi dal Contratto di Quartiere, dell’annoso problema della sistemazione delle strade, il risanamento dall’amianto, il risanamento di via Baroni come da progetto. Ulteriore punto che merita l’attenzione è la questione della minaccia di mobilità per quegli inquilini che non vogliono o non possono acquistare la loro abitazione. Per queste ragioni ho voluto manifestare la mia vicinanza ai cittadini del Gratosoglio e ho partecipato alla fiaccolata organizzata dal Sunia, dal Comitato di Quartiere e dallo SPI. Anche gli abitanti del Gratosoglio Sud meritano l’attenzione delle istituzioni.

Così ha dichiarato Luca Gandolfi, già capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano e candidato in consiglio comunale con Italia dei Valori.

Milano, 21 aprile 2016

Luca Gandolfi

Video della fiaccolata

COMUNICATO STAMPA

Scuola

Gandolfi (Italia dei Valori): Perplessi e preoccupati per le risposte sul Vespucci

foto 2-1Metà scuola chiusa perché inagibile, quando piove l’acqua entra dai soffitti, scale non utilizzabili, buchi nelle pareti, tubature scoperte e riscaldamento a singhiozzo. Sono le drammatiche condizioni in cui versa la succursale dell’Istituto alberghiero Vespucci in viale Rimembranze a Lambrate. Una situazione scandalosa e inaccettabile. Sono questi i motivi che ci hanno spinto qualche settimana fa a presentare un’interrogazione in Consiglio Provinciale. Purtroppo, la risposta che ci è stata data dall’assessore competente per materia, Marina Lazzati, non ci soddisfa per niente, anzi desta in noi una serie di perplessità e preoccupazioni.

È il commento del capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi, durante l’ultima seduta del Consiglio Provinciale.

La sede di via delle Rimembranze del Vespucci versa in condizione a dir poco indecorose e fanno temere anche per l’incolumità di chi lo frequenta. Preside, corpo docenti, genitori e alunni hanno denunciato da tempo i vari problemi promuovendo una raccolta firme che ha visto l’adesione di circa 500 genitori. Nell’interrogazione – continua Gandolfi – chiedevamo interventi in tempi rapidi volti a salvaguardare la sicurezza e il diritto allo studio in un contesto decoroso per studenti e personale docente. In primis un crono programma dei lavori e se vi fosse certezza della copertura finanziaria. Ci viene risposto che per ora sono stati stanziati 5 milioni di euro che verranno però erogati solo nel 2015 a fronte del progetto di ampliamento della sede principale dell’istituto in via Valvassori Peroni. La perplessità nasce dal fatto che, in base a quanto ad oggi stabilito dai vari decreti di riforma delle Province, dal 1 gennaio 2014 la Provincia di Milano cesserà di esistere per dare vita alla Città Metropolitana. Alla perplessità si aggiunge la preoccupazione dovuta dal fatto che i 5 milioni sono sufficienti a coprire solo il primo lotto della ristrutturazione. Riteniamo sarebbe utile ed opportuno convocare una Commissione Istruzione provinciale invitando a partecipare genitori, alunni e docenti per un confronto diretto con loro per quanto concerne tempistiche, modalità e copertura finanziaria relative alla manutenzione straordinaria. Per quanto concerne invece la manutenzione ordinaria si dice che verrà garantita, ma avremmo preferito leggere parole meno generiche e un preciso cronoprogramma degli interventi necessari a rendere quantomeno accettabile lo svolgimento delle lezioni nelle aule della sede di via delle Rimembranze del Vespucci”

Conclude poi Gandolfi: “Sarà altresì utile tornare a bussare alla porta della Regione Lombardia e del Ministero competente non appena si saranno insediate la nuova Giunta regionale e il nuovo Governo nazionale dopo la tornata elettorale per chiedere i finanziamenti necessari a coprire per intero il progetto. Il diritto allo studio non è un concetto astratto e comporta che l’insegnamento possa avvenire in ambienti idonei e decorosi. Gli studenti hanno il diritto di poter frequentare un ambiente sano e sicuro. La Provincia ha il dovere di intervenire nel più breve tempo possibile per fare quanto di sua competenza”

Milano, 8 febbraio 2013

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano

e candidato per il Consiglio Regionale con Italia dei Valori per Ambrosoli presidente