Posts contrassegnato dai tag ‘dimissioni’

1444725162461.jpg--milano__chi_e_mario_mantovani__il_vicepresidente_della_regione_lombardia_e_assessore_alla_sanitaNella giornata di martedì 19 aprile all’ordine dei lavori del Consiglio Regionale è prevista la presa d’atto della cessazione della sospensione dalla carica di consigliere regionale di Mario Mantovani.

Pur nella consapevolezza del pieno rispetto dei regolamenti vigenti, rinnoviamo il nostro invito a Mantovani di compiere un gesto di dignità e di rispetto verso l’istituzione, evitando il protrarsi di un imbarazzo che porrebbe in cattiva luce questo importante consesso in cui si legifera nell’interesse dei cittadini e per il buon governo della cosa pubblica, concetti che sono incompatibili con chi è appena stato coinvolto da indagini con ipotesi di reato contro la pubblica amministrazione come corruzione, concussione e turbativa d’asta .

L’unica scelta giusta e di civiltà che può fare Mantovani è far pervenire le sue dimissioni da consigliere regionale. Sarebbe un gesto di stile e di rispetto verso l’istituzione e i cittadini lombardi. Auspichiamo che Mantovani dimostri buon senso e rassegni le dimissioni di sua spontanea volontà, evitando ulteriori inutili e dannosi imbarazzi all’istituzione.

Ha dichiarato Luca Gandolfi, già capogruppo di Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano.

Milano, 18 aprile 2016

Luca Gandolfi

Annunci

Nella Commissione Politiche Sociali provinciale del 28.10.2010 il Presidente della Commissione, Nitti, ha comunicato la sua decisione di dimettersi dall’incarico a causa del poco tempo a sua disposizione per svolgerlo al meglio.

Il consigliere Gandolfi (IdV), a nome di tutto il gruppo, ha ringraziato Nitti per il lavoro svolto e ha espresso parole di stima per le motivazioni che ha espresso. “Denotano una serietà non comuni – ha detto Gandolfi – Apprezziamo soprattutto il fatto che abbia affermato che è già difficile fare una cosa sola fatta bene, farne due richiede una disponibilità di tempo che generalmente è difficile trovare. Noi dell’Italia dei Valori per scelta politica e per convinzione profonda siamo contrari ai doppi incarichi. Come è noto, tutti quelli che sono di IdV e sono stati eletti nelle istituzioni si sono dimessi da eventuali doppie cariche. Nel suo caso non si trattava di un doppio incarico, ma di un impegno professionale che richiede tempo e attenzione, per cui apprezziamo ugualmente il suo gesto.”