Posts contrassegnato dai tag ‘elezioni’

Questa mattina andando al mercato per il solito confronto con i cittadini e informarli sulle proposte per Milano mi sono imbattuto in diversi tabelloni elettorali e non ho potuto fare a meno di notare delle evidenti AFFISSIONI ABUSIVE ovvero delle palesi invasioni degli spazi di altri partiti, in alcuni casi addirittura ad opera di chi è semplicemente candidato/a a livello di Municipio.

Non faccio nomi, anche perché ci sono agenti della Polizia Locale che stanno effettuando gli opportuni controlli, sanzionando i trasgressori, con la speranza che non vi siano sanatorie e che ciascuno paghi quello che deve.

Al fine di chiarire a tutti come funziona metto on line la documentazione che chiarisce le regole di come sono suddivisi gli spazi sui tabelloni per queste elezioni amministrative di Milano.

SpaziTabelloniAmministrativeMilano2016

Assegnazione Propaganda Diretta Sindaco Consiglio Comunale

Localita Tabelloni Propaganda Diretta Sindaco e Municipi

I cittadini possono constatare da soli chi rispetta le regole e gli spazi assegnati al partito che rappresentano e chi invece è avvezzo a operare al di fuori delle regole e in modo incivile. Ritengo opportuno sottolineare che le affissioni abusive sono anche all’origine di uno spreco di carta e di degrado del decoro urbano.

Invito tutti al rispetto delle regole, per amore della legalità ma anche del pluralismo democratico.

Luca Gandolfi – Italia dei Valori

 

N.B. Per quanto mi riguarda ribadisco quello che penso sui manifesti elettorali dei singoli candidati invitandovi alla lettura di quanto avevo scritto nel maggio 2006 e poi anche in un comunicato stampa del 27 gennaio 2012

Ovviamente questo è il mio umile e modesto pensiero a cui, anche in questa occasione, sono rimasto coerente.

Annunci

Gandolfi_newsletter_banner_4_newlogo

clicca sul link sottostante e scarica il file con la versione pdf della newsletter

2016 N° 2 – Newsletter di Luca Gandolfi (.pdf)

FAC-SIMILE_Comune_BLU_Gandolfi_M

santini_Gandolfi_2016_comune_municipio5_1_M_1600

 

Schermata 2016-05-18 alle 01.36.18

Il 17 maggio 2016 Luca Gandolfi (Italia dei Valori) è stato ospite della trasmissione “La voce di Reporter” condotta da Vladimiro Poggi in diretta su TeleReporter sul canale 13 e 513 del digitale terrestre.

Schermata 2016-05-18 alle 01.41.21Ospiti della puntata: Luca Gandolfi (IdV), Marco Osnato (FdI-AN), Silvia Sardone (FI) Enrico Marcora (Noi, Milano), Felice Besostri (AM)

Si è parlato di tasse, sicurezza, degrado, quartieri popolari e altro

Come d’abitudine ho preparato una sintesi video della partecipazione televisiva che è on line sul mio canale YouTube al seguente link:

Luca Gandolfi (IdV) a “La voce di Reporter” su TeleReporter – 17.5.2016

Oltre alla sintesi è on line anche un breve video di un momento caldo della trasmissione:

Gandolfi (IdV) vs Osnato (FdI-AN) sul degrado dei quartieri popolari – TeleReporter
Schermata 2016-05-18 alle 01.39.09

regionali_calabria_1_urne_ansaAlle regionali in Emilia vota solo il 37,7% degli aventi diritto ma per Renzi è solo “un fatto secondario”. Vi stupite? Io no. Anzi direi che è ovvio che per uno che governa il Paese senza essere passato da elezioni politiche il voto è un aspetto secondario. E nel caso vi fosse qualcuno debole di memoria, ricordo che le primarie di coalizione per scegliere chi doveva essere il candidato premier le ha vinte Bersani e Renzi le ha perse. Ormai è chiaro: per Renzi le votazioni sono “un fatto secondario”. Curioso, per non dire grottesco, che sia il Segretario di un partito che porta nel suo nome il termine “Democratico”. Per dirla alla Di Pietro: ma che c’azzecca?

Mi domando quale legittimazione politica a governare possa avere un Presidente di Regione che in un sistema di democrazia rappresentativa ha vinto delle elezioni in cui sono andati a votare meno del 40% degli aventi diritto. In Italia, in base a quanto stabilito dall’Art. 75 della Costituzione, se in una tornata referendaria non vota almeno il 50% + 1 degli aventi diritto il risultato del referendum non è valido. A maggior ragione dovrebbe valere per le elezioni dei rappresentanti del popolo sovrano nelle istituzioni. A qualsiasi livello. Altrimenti che democrazia rappresentativa è?

Luca Gandolfi

COMUNICATO STAMPA

Regionali

Gandolfi (Italia dei Valori): La politica non è come la matematica

L’accordo Pdl e Lega Nord dimostra come ci sia scarsa coerenza tra le parole e i fatti. La Lega smentisce se stessa dopo un anno in cui ha raccontato ai suoi elettori che avrebbe corso da sola. Per fortuna la politica non è come la matematica e a volte 2 + 2 può fare 3.

È quanto affermato oggi dal capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi, anche candidato alle prossime regionali.

Milano, 7 gennaio 2013

Gruppo Italia dei Valori del Consiglio Provinciale di Milano