Posts contrassegnato dai tag ‘scuola’

Omnicomprensivo San Donato

Gandolfi (Italia dei Valori): Palestra come piazza San Marco a Venezia

 

dsc_6536-3“Sarò soddisfatto solo nel momento in cui vedrò completati i lavori necessari a risolvere i problemi di allagamento della palestra”.

È il commento del capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi, in replica alla risposta dell’assessore all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica, Marina Lazzati, in merito all’interrogazione presentata a seguito dei continui allagamenti nella palestra dell’Omnicomprensivo di San Donato.

“Riconosco all’assessore Lazzati il merito di essere una delle più celeri nel dare risposte alle interrogazioni, mi auguro che analoga celerità vi sia nei lavori per il ripristino della capacità di assorbimento da parte dei pozzi disperdenti. Oltre alle parole è utile che la Provincia dimostri di saper produrre interventi concreti.  Ho trovato OLYMPUS DIGITAL CAMERAinteressante il risultato dei sopralluoghi fatti, in particolare leggendo delle variazioni del livello dell’acqua rispetto a quello della palestra, da – 1,55 m a + 1,26 m, sembra di sentir parlare del fenomeno dell’acqua alta in piazza San Marco a Venezia.”

Conclude poi Gandolfi: “Ci tranquillizza il fatto che gli interventi necessari siano già finanziati. Mi piacerebbe però sapere quanti giorni di lavoro ci vogliono per l’intervento. Ce la faremo entro giugno? La preoccupazione è dovuta al fatto che a giugno la Provincia cesserà di esistere e vorrei essere certo che, per quella data, tutti gli interventi siano stati completati.” 

Milano, 20 marzo 2014

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano

Annunci

Omnicomprensivo di San Donato

Gandolfi (Italia dei Valori): La Provincia dica come e quando intende intervenire

A distanza di pochi giorni si torna a parlare dell’Istituto Omnicomprensivo di San Donato: oggi abbiamo presentato la seconda interrogazione in merito alla situazione del plesso di proprietà della Provincia di Milano.

Ha dichiarato il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi.

dsc_6536-3Prima i continui allagamenti della palestra e le conseguenti denunce da parte dei dirigenti scolastici e dell’amministrazione comunale; ora le incursioni di vandali con danneggiamenti e razzie. Nell’arco di pochi giorni ignoti si sono introdotti nell’edificio per ben due volte. Dall’istituto arriva forte e chiara la richiesta d’intervento da parte della Provincia, anche in virtù di un vecchio progetto annunciato anni fa e rimasto nel cassetto che prevedeva impianti di videosorveglianza per garantire maggiore sicurezza. Che fine ha fatto quel progetto? Lo chiediamo all’assessore nella nostra nuova interrogazione. È stato finanziato? Quali sono le tempistiche di realizzazione? Oppure, qualora tale progetto fosse stato definitivamente accantonato, vorremmo sapere le motivazioni di tale scelta e quali eventuali misure alternative intende adottare la Provincia di Milano per garantire che simili episodi non si ripetano nel futuro.

Conclude poi Gandolfi: La Provincia non può rimanere inerte a guardare. L’assessore ci dica cosa, come e quando intende intervenire per risolvere i vari problemi che ci sono. Siamo tutti consapevoli delle difficoltà economiche in cui versano i conti della Provincia a causa dei ripetuti tagli fatti dagli ultimi Governi, ma questa non può essere usata come perenne giustificazione per i mancati interventi. La Provincia, fin quando esisterà, ha il dovere istituzionale, politico e morale di garantire condizioni adeguate degli edifici scolastici in modo che vi si possano svolgere le attività didattiche ed educative senza disagi e senza dover temere incursioni di vandali.”

Milano, 14 marzo 2014

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano


Omnicomprensivo San Donato.
Gandolfi (Italia dei Valori): “Provincia intervenga subito per garantire svolgimento attività scolastiche”

“La palestra che si allaga ogni qualvolta che piove e si alza la falda acquifera, una struttura fatiscente e problemi strutturali più volte segnalati. E’ la grave situazione in cui versa l’Omnicomprensivo di San Donato e la Provincia di Milano, proprietaria dell’immobile, non si può certo limitare a una semplice presa d’atto.”
dsc_6536-3E’ il commento del capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi che durante il Consiglio Provinciale di oggi ha presentato un’interrogazione urgente dopo la notizia dell’ultimo allagamento avvenuto nell’istituto.
“Il plesso di via Europa ospita da oltre trent’anni diversi istituti tecnici e licei. Lo stesso Comune di San Donato ha confermato di aver più volte segnalato, insieme ai dirigenti scolastici, i problemi strutturali che impediscono agli studenti di svolgere regolarmente le attività didattiche e sportive. Oltre un anno fa era stata fatta anche una ricognizione per risolvere almeno i problemi più urgenti e stabilire un cronoprogramma. Bene in teoria, ma dove sono i fatti? Chiediamo quindi all’assessore all’Edilizia Scolastica della Provincia di Milano, Marina Lazzati, cosa ne è stato di quel piano di interventi, se è stata fatta in questi anni la manutenzione necessaria ad evitare che, perlomeno, la situazione peggiorasse e se a bilancio sono stanziati i fondi necessari per gli interventi che ogni giorno che passa si rendono sempre più necessari e urgenti”.
Conclude poi Gandolfi: “La Provincia ha davanti a sé ancora pochi mesi prima di terminare la propria vita per lasciare il posto alla futura Città Metropolitana. Questa però non può essere una giustificazione per nascondere la testa sotto la sabbia, ma dovrebbe, anzi, essere uno stimolo in più per fare presto. Il passaggio a Città Metropolitana sarà un momento delicato, soprattutto per quanto riguarda le competenze e ai Comuni non è possibile consegnare strutture in queste condizioni”.

Milano, 27 febbraio 2014
Luca Gandolfi
capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano

COMUNICATO STAMPA

Liceo Calvino di Noverasco a Opera

Gandolfi (Italia dei Valori): L’assessore eviti toni polemici e risolva i problemi

 

italo calvino opera-2Sono a dir poco perplesso per il tono polemico di cui è intrisa la risposta dell’assessore.

Ha dichiarato il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi durante la seduta del Consiglio Provinciale di oggi nella replica alla risposta dell’assessore Lazzati all’interrogazione dell’Italia dei Valori sulla situazione di degrado dell’istituto Calvino di Noverasco a Opera.

Ci tengo a precisare che interpreto il ruolo di consigliere con spirito di servizio per i cittadini e se spontaneamente viene fatta una manifestazione per denunciare la situazione di gravità in cui versa una scuola di competenza della Provincia, è mio preciso dovere – continua Gandolfi – presentare un’interrogazione per sapere cosa è stato fatto fino ad ora e cosa è in programma per risolvere le problematiche in essere. Una delle cause che aveva spinto gli studenti a manifestare era quello del riscaldamento insufficiente che costringeva a stare in aula con i giubbotti. A questo problema l’assessore si è dimenticata di dare risposta. Mi auguro che gli interventi in programma sulle altre problematiche denunciate abbiano una efficacia maggiore rispetto a quelli fatti negli anni precedenti. Basti pensare che dopo i vari interventi sulla rete idrica ci sono ancora infiltrazioni.”

Conclude poi Gandolfi: “Per il futuro auspico che da parte dell’amministrazione ci siano fatti concreti volti a risolvere i problemi denunciati da studenti, corpo insegnanti e genitori e non toni polemici del tutto fuori luogo.”

 

Milano, 23 aprile 2013

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano

COMUNICATO STAMPA

Opera

Gandolfi (Italia dei Valori): Provincia chiarisca come ha speso i 120mila euro per il Calvino

 

La Provincia ha il dovere di assumersi le sue responsabilità e ripristinare le condizioni di igiene e sicurezza idonee allo studio.

Ha commentato il il capogruppo di Italia dei Valori in Provincia di Milano Luca Gandolfi sul caso dell’Istituto superiore Italo Calvino di Noverasco a Opera.

Non è accettabile che la Provincia intervenga solo quando viene messa alle strette dalla protesta degli studenti. Le condizioni in cui versa l’istituto Calvino sono a dir poco sconcertanti e lo sono ancora di più se si tiene conto di quanto dichiarato dall’assessore Lazzati che sostiene che l’amministrazione provinciale ha speso 120.000 euro dal 2010 ad oggi in lavori di manutenzione. Se questi sono i risultati credo sia doveroso andare a fondo per capire come sono stati effettivamente spesi questi soldi pubblici. Vogliamo anche sapere quali sono gli altri interventi in fase di programmazione, quali le tempistiche previste e soprattutto se c’è la copertura economica per tutti i lavori ancora da attuare. Quello dell’annuncio di interventi che poi rimangono solo sulla carta – continua Gandolfi – è un copione già visto in troppe occasioni. Non vorremo vederlo replicato anche per il Calvino. Servono soluzioni reali, efficaci e da realizzare in tempi brevi. Dei buoni propositi sono già piene le letterine a Babbo Natale. A chi amministra chiediamo concretezza: progetti, cifre e tempi certi.

Al fine di garantire la massima efficacia crediamo sia interesse di tutti convocare la Commissione provinciale competente per materia in modo da ascoltare dai diretti interessati, ovvero studenti, genitori e docenti, che meglio di ogni altro possono dirci se le soluzioni previste sono effettivamente quelle più idonee da adottare.”

Conclude poi Gandolfi: “Proprio oggi abbiamo presentato un’interrogazione in merito. Ci auguriamo che l’Amministrazione Podestà ci risponda soprattutto con i fatti, delle parole ne sentiamo già troppe.”

 

Milano, 27 marzo 2013

Luca Gandolfi

Capogruppo Italia dei Valori in Consiglio Provinciale di Milano